Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘bocchan’

il_signorinoQuest’oggi vi presento il romanzo contemporaneo probabilmente più letto in Giappone: Il signorino (坊っちゃん Bocchan, prima ed. 1906) di Sōseki Natsume, edito in Italia per i tipi Neri Pozza (pp. 160, € 16,50).
La trama è piuttosto semplice: il protagonista -ormai uomo- narra della sua giovinezza e, prima ancora, della sua infanzia, trascorsa fra il disinteresse dei severi familiari e l’ingenuo, sconfinato amore che per lui nutre la domestica Kyo, paragonibile alla devozione feudale (e, difatti, lei lo chiama con tenerezza bocchan, signorino).
Divenuto svogliatamente professore di discipline scientifiche, il protagonista
, sanguigno ed impulsivo, finisce per ritrovarsi ad insegnare in un sobborgo squallido, lontanissimo dalle eleganze dell’amata città natale, Tokyo.  Ma i principali disagi del giovane provengono non tanto dalle stentate condizioni di vita, quanto dal clima ipocrita e perbenista che regna nel suo istituto:  egli, infatti, è costretto a districarsi quotidianamente in una selva di pettegolezzi maligni, sotterfugi e diffamazioni. Se, all’inizio, il carattere ingenuo e scontroso protegge -almeno in parte- il “signorino” dalle abili manovre dei colleghi più scaltri, decisi a manipolarlo per i loro scopi, col passare del tempo egli non può fare a meno di ribellarsi alla subdola rete che essi hanno intessuto.
Scorrevole, ironico ed allo stesso tempo pungente, il romanzo fa riflettere con leggerezza ed una nota di malinconia sulle sventure del professorino e, soprattutto,  sulle ipocrisie con le quali siamo costretti a confrontarci giorno dopo giorno
.
Per leggere il testo in inglese e/o giapponese, visita la sezione Biblioteca/Ebook gratis.

Annunci

Read Full Post »